Famiglia stilizzata, image by GDJ - Open Clipart


 

  BONUS CENTRI ESTIVI della Regione Emilia Romagna

Requisiti: soglia Isee di 28mila euro per accedere ai contributi, 112 euro a settimana, contributo massimo di 336 euro a bambino. Destinatarie le famiglie residenti composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali, occupati, con figli da iscrivere tra i 3 e i 13 anni, estesi a 17, se con disabilità. Vedi pagina dell'Informafamiglie regionale

BONUS ASILO NIDO 2022 E ALTRE FORME DI SUPPORTO PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE

Anche nel 2022 le famiglie con figli di età fino a 3 anni (compiuti tra gennaio e agosto 2022), anche adottati o in affidamento possono richiedere il Bonus Nido. Il Bonus può essere richiesto fino al 31 dicembre 2022.

REQUISITI:
  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o UE, o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, o carta di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’UE o carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi cittadinanza UE o status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • essere il genitore che sostiene il pagamento della retta (per il contributo asilo nido) oppure essere il genitore coabitante del minore ed avere dimora nello stesso comune (per il contributo per forme di assistenza domiciliare).

Per l’anno 2022 l’importo del Bonus Nido riconosciuto a ciascun beneficiario può variare da 1500 a 3000 euro ed è determinato in base all’ISEE minorenni in corso di validità:

  • ISEE  fino a 25.000 euro, bonus totale annuo pari a 3.000 euro, erogabile in massimo 11 mensilità dal valore di 272,72 euro ciascuna;
  • ISEE da 25.001 a 40.000 euro, bonus totale annuo pari a 2.500 euro, erogabile in massimo 11 mensilità dal valore di 227,27 euro ciascuna;
  • ISEE oltre 40.000 euro, bonus totale annuo pari a 1.500 euro, erogabile in massimo 11 mensilità dal valore di 136,37 euro ciascuna.

In caso si disponga di ISEE non valido, a fronte della domanda e in possesso dei requisiti richiesti, viene erogata la somma minima (pari a 1.500 euro annui). Successivamente, presentando l’Indicatore aggiornato, l’INPS provvede a corrispondere l’importo maggiorato, a partire dalla data di presentazione

L’importo mensile deve comprendere il pagamento della retta e dei pasti relativi alla mensilità e il bollo. Non deve comprendere, invece, l’iscrizione al nido, il pre e post scuola e l’IVA. In quest’ultimo caso fanno eccezione gli asili nido gestiti dalle cooperative sociali.

La domanda Bonus Nido 2022 deve essere presentata per via telematica, tramite il SITO INPS. E’ possibile procedere in autonomia oppure rivolgersi ad un ente di patronato per ricevere assistenza gratuita per presentare la domanda online. I genitori che hanno richiesto lo scorso anno il contributo, possono utilizzare la domanda precompilata che risulta disponibile nel sistema online INPS. In questo caso, bisogna solo confermare (o aggiornare) i dati inseriti nel precedente anno ed indicare di specificare quali mensilità intendono richiedere per l’anno 2022.

DOCUMENTI NECESSARI

  • attestazione dell’avvenuto versamento di almeno una mensilità, per asili nido privati o pubblici che prevedono un pagamento contestuale al mese di frequenza. A partire da quest’anno si può autocertificare l’importo in fase di allegazione della fattura di cui si chiede il rimborso;
  • documentazione da cui risulti liscrizione del minore, o l’inserimento in graduatoria, per gli asili nido pubblici che richiedono il pagamento delle rette posticipato rispetto ai mesi di effettiva frequenza;
  • certificazione medica del pediatra che attesti la patologia del minore, per la richiesta di sostegno per assistenza domiciliare.

Per inserire la documentazione che testimonia l’avvenuto pagamento delle rette per l’anno 2022 c’è tempo fino al 1° aprile 2023.

Vedi pagina INPS con il Videotutorial

⇒ BONUS ASILO NIDO 2021 E ALTRE FORME DI SUPPORTO PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE: Il beneficio è rivolto ai genitori di figli nati, adottati o affidati fino a tre anni d’età (compiuti nel periodo tra gennaio e agosto 2021) e consiste in un bonus per sostenere le spese per l’asilo nido pubblico o privato o in un contributo per il supporto presso la propria abitazione, in caso di bambini impossibilitati a frequentare l’asilo perché affetti da gravi patologie.

Le domande possono essere presentate utilizzando l’apposito servizio online sul sito INPS oppure rivolgendosi ai patronati.
Nel caso in cui sia già presente in procedura una domanda di Bonus asilo nido presentata nel 2020, la domanda per il 2021 potrà essere inoltrata confermando o modificando i dati esistenti.

Gli importi dei contributi sono stabiliti in base all’ ISEE del nucleo familiare.

Importi del BONUS NIDO PER IL 2021:

  • 3.000 euro per i nuclei familiari con ISEE fino a 25.000 euro. L’importo massimo mensile erogabile è di 272,72 euro per 11 mensilità;

  • 2.500 euro per i nuclei familiari con ISEE compreso da 25.001 e 40.000 euro. L’importo massimo erogabile mensilmente è di 227,27 euro;

  • 1.500 euro per i nuclei familiari con ISEE superiore a 40.000 euro. Il massimo erogabile mensilmente è pari a 136,37 euro.

Il bonus asilo nido spetta a tutti i genitori, indipendentemente dall’ISEE. La presentazione del modello ISEE è quindi fondamentale, ma non indispensabile. Chi non lo presenta non sarà escluso totalmente dal beneficio, ma riceverà l’importo minimo riconosciuto, pari quindi a 1.500 euro.

Il riconoscimento del bonus asilo nido è strettamente legato ai mesi di iscrizione: il pagamento viene effettuato dall’INPS soltanto dopo l’invio dei documenti che attestano il pagamento della retta. Le ricevute corrispondenti ai pagamenti delle rette non presentate all’atto della domanda devono essere allegate entro la fine del mese di riferimento e, comunque, non oltre il 1° aprile 2022.

 

 BONUS ASILO NIDO 2021/2022 della Regione Emilia Romagna. Confermato il sostegno economico alle famiglie anche per il prossimo anno scolatico da parte della regione Emilia Romagna, per il pagamento della retta ai servizi educativi per la prima infanzia: nidi d'infanzia, compresi micronidi e sezioni primavera per bambini dai 24 ai 36 mesi di età.

La riduzione delle rette interesserà i nuclei familiari con un Isee massimo di 26 mila euro. Sono gli stessi Comuni o Unioni a stabilire come articolare concretamente l’abbattimento o l’azzeramento delle rette. Possono usufruire delle risorse soltanto i Comuni che entro il 3 settembre 2021 avranno fatto richiesta di finanziamento alla Regione. Per informazioni rivolgersi al proprio comune di residenza. 

 

⇒ INDENNITA' DI FREQUENZA ha l'obiettivo di dare sostegno alle famiglie in cui sono presenti minori invalidi, per sostenere spese legate alla frequenza a scuola o presso un centro di riabilitazione specializzato. 

 ABBONAMENTO GRATUITO PER BUS, TRENI REGIONALI E MEZZI PUBBLICI RISERVATO AGLI UNDER 14 DELL'EMILIA ROMAGNA

"Grande" è l'abbonamento  a cui hanno diritto i ragazzi e le ragazze nati tra il 2007 e il 2014 che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado e che consente l’accesso gratuito ai servizi urbani di trasporto pubblico e ai servizi extraurbani su bus e ferroviari su rete regionale per spostarsi lungo i percorsi casa-scuola e nel tempo libero, per la tratta coperta dall'abbonamento. I ragazzi e le ragazze che non rientrano negli anni di nascita 2007-2014, ma che frequentano istituti scolastici in queste aree urbane, possono richiedere alle società di trasporto interessate il rilascio dell’abbonamento gratuito valido per il percorso casa-scuola presentando documentazione che attesti comunque la condizione per ottenerlo, ovvero anticipazione scolastica, alunni respinti, cambio di residenza, ecc.  L'abbonamento è utilizzabile a partire dal 1 settembre 2020 e fino al 31 agosto 2021 e poi per l’anno scolastico 2021-2022.  Vedi la pagina dedicata del sito della Regione Emilia Romagna.