Famiglia stilizzata, image by GDJ - Open Clipart


 

MOROSITA' INCOLPEVOLE 2022: CONTRIBUTI AGLI INQULINI MOROSI INCOLPEVOLI

Per morosità incolpevole si intende la  situazione  di sopravvenuta impossibilità  a  provvedere  al  pagamento  del  canone locativo a  ragione  della  perdita  o  consistente  riduzione  della capacità  reddituale del nucleo familiare.

Possono presentare domanda le persone residenti nei comuni: Castelfranco Emilia,  Bomporto, Nonantola. 

 La domanda, da compilare unicamente sull’apposito modulo, può essere presentata dal 15 febbraio 2022 al 31 dicembre 2022 con le seguenti  modalità:

  • a mezzo PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • a mezzo posta, mediante raccomandata A.R. da inviare all’Ufficio Protocollo dell’Unione del Sorbara, Piazza della Vittoria, 8 - 41013 Castelfranco Emilia (MO)
  • via E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vedi pagina del sito dell'Unione per maggiori informazioni e per scaricare i moduli


BONUS AFFITTI FINO A 31 ANNI

Previsto dalla Legge di Bilancio 2022 il bonus affitti per i giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro. Tale agevolazione vale per coloro che stipulano un contratto di locazione per l’intera unità immobiliare o porzione di essa da destinare a propria abitazione principale. Il bonus prevede per i primi quattro anni, una detrazione dall’imposta lorda pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di 2.000 euro. Per avere ulteriori chiarimenti sui contratti di locazione ammessi e capire per bene le modalità di erogazione del bonus affitti 2022 bisogna attendere la pubblicazione dei decreti attuativi di tale provvedimento.

COMUNICAZIONE: Non sono ancora state fornite le istruzioni precise sulle modalità per richiedere il bonus affitto under 31 per il 2022, anche se probabilmente saranno analoghe a quelle usate l’anno scorso. Si tratterà della compilazione di alcuni moduli scaricabili sul sito dell’Agenzia delle Entrate da parte del locatore e proprietario della stanza o dell’appartamento preso in affitto dal beneficiario, dopo che è stato stipulato l’accordo con l’inquilino.

Nel 2021 le domande potevano essere inviate in autonomia, senza dover ricorrere necessariamente alla consulenza di un commercialista o del CAF. Per accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate e inoltrare la richiesta è necessario avere lo SPID o la Carta d’identità elettronica (CIE) con relativi codici. 

comunicato stampa 1 aprile 2022