NASCITA

L’assegno di maternità per l’anno 2022, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento, se spettante nella misura intera, è pari a euro 354,73; per presentare la richiesta  l’ISEE non deve essere superiore a euro 17.747,58. La madre può presentare la domanda entro sei mesi dalla nascita presso gli Sportelli Sociali dei Comuni dell’Unione. Per info e per fissare un appuntamento contattare gli SPORTELLI SOCIALI

Vedi pagina per maggiori info


ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE CON TRE FIGLI MINORI

La rivalutazione degli assegni familiari da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2022, se spettante nella misura intera, è pari a euro 147,90; per le domande per l’anno 2022 l’ISEE non deve essere superiore a euro 8.955,98.

Per l’anno 2022 è possibile presentare la richiesta di assegno nucleo familiare solo per i mesi di gennaio e febbraio 2022 e la domanda si presenta presso gli Sportelli Sociali dei Comuni dell’Unione. Per info e per fissare un appuntamento contattare gli SPORTELLI SOCIALI

Dal 1 marzo 2022, l’Assegno al Nucleo Familiare è stato assorbito dal nuovo ASSEGNO UNICO UNIVERSALE


ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE

E’ un sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio minorenne a carico e fino alla maggiore età e, al ricorrere di determinate condizioni, fino al compimento dei 21 anni di età. L’Assegno unico è riconosciuto anche per ogni figlio a carico con disabilità senza limiti di età. L’ Assegno unico e universale entra in vigore dal 1 marzo 2022 e andrà a sostituire l’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) ai nuclei familiari con figli e le detrazioni fiscali per i figli a carico. .

L’assegno sarà erogato dall’Inps alle famiglie che ne hanno fatto domanda.

Quando e come presentare la domanda
A partire dal 1° gennaio 2022, un genitore o chi esercita la responsabilità genitoriale può fare domanda direttamente all’Inps o agli istituti di patronato.
Al momento della presentazione della domanda è necessario essere in possesso della certificazione Isee. Se viene presentata una domanda senza allegare una certificazione Isee, l’Inps erogherà esclusivamente l’importo minimo previsto dalla legge, indipendentemente dal reddito. La presentazione della certificazione Isee garantisce che la famiglia riceva l’importo più adeguato possibile.
 
Per i nuovi nati, la domanda deve essere presentata entro 120 giorni dalla nascita. Il beneficio può essere chiesto anche prima della nascita di un figlio, a decorrere dal 7° mese di gravidanza.
Per i nuclei familiari percettori di Reddito di cittadinanza, l’Inps corrisponde l’assegno d’ufficio. Non è pertanto necessario che chi già beneficia del Reddito di cittadinanza faccia domanda per l’assegno.
 
I figli maggiorenni hanno diritto a ricevere direttamente l’assegno, se rispettano alcune specifiche condizioni, possono chiedere la corresponsione diretta dell’assegno.

CARTA ACQUISTI PER MINORI DI TRE ANNI
La CARTA ACQUISTI PER MINORI DI TRE ANNI  è una carta di pagamento elettronica concessa a cittadini che si trovano in condizioni di disagio economico, genitori di bambini di età non superiore ai tre anni; italiani e ai cittadini di un paese UE e/o loro familiari non aventi cittadinanza in uno stato membro, ma titolari di diritto di soggiorno, nonchè a stranieri in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Sulla carta vengono accreditati automaticamente ogni due mesi 80 euro che possono essere utilizzati per la spesa alimentare negli esercizi convenzionati e per il pagamento delle bollette di gas e luce presso gli uffici postali, accedendo direttamente alla tariffa elettrica agevolata.

Possono presentare domanda le famiglie con un ISEE inferiore a inferiore a 7.001,37 euro per l’anno 2021 e  ISEE inferiore a 7.120,39 euro per l’anno 2022. La domanda va richiesta presso gli uffici postali compilando un modulo che poi le Poste inoltreranno all’INPS il quale invierà la carta inizialmente priva di fondi. Il modulo si trova anche sui siti di INPS e POSTE ITALIANE.